Fiore gemello

PROGRAMMAZIONE
TERMINATA
Fiore gemello
Due ragazzi diventano amici affrontando il dolore che ha caratterizzato la loro vita fino a quel momento.
Fiore gemello
(Fiore gemello)
Regia: Laura Luchetti
Cast: Giorgio Colangeli, Aniello Arena, Fausto Verginelli, Anastasyia Bogach, Kalill Kone
Genere: Drammatico
Durata: 95 min. - colore
Produzione: Italia (2018)
Distribuzione: Fandango
VEDI
TRAILER

Anna è in fuga dal dolore e da un uomo ossessionato dalla sua giovinezza. Basim è in cammino verso il futuro e una terra promessa. Anna, profuga in patria, e Basim, rifugiato della Costa d’Avorio, finiscono per incontrarsi in una terra arida e selvaggia, da qualche parte tra il mare e i monti della Sardegna. Anna ha perso la voce, Basim l’innocenza ma ognuno sembra capire i sentimenti dell’altro. Anime sole, in relazione dialettica, decidono di avanzare insieme tra miniere di sale e spazi di rovina ma il passato li perseguita incarnato da Manfredi, trafficante di migranti che vuole recidere il loro destino.

Fiore gemello è un film delicato su un soggetto forte: l’esilio e la ricerca di una vita altrove.

Quella che anelano gli eroi discreti di questa cronaca sospesa fuori dal mondo e in una lontananza arcaica. Favola materialista tra materie primarie (cieli, strade, periferie, campagne) e residui essenziali, Fiore gemello cerca aria e libertà per i suoi protagonisti che procedono uniti nel disordine salutare della natura, lambendo muri, linee, frontiere, tracce di un mondo più domestico.

Alla traiettoria spezzata di Anna, Laura Luchetti aggiunge quella nomade di Basim con precisione intensa e riservata, accomodando lo spettatore nella loro intimità senza esporre minutamente le loro origini e i loro drammi passati. Il film si accontenta dei gesti franchi, dei movimenti e degli smarrimenti di questa coppia fusionale. Tra la separazione e la violenza, tra due solitudini così differenti, un altro spazio si apre, un tempo al riparo dalle coercizioni e dalle fatalità, in cui finalmente scegliere di esistere.